Per scoprire le attività proposte nella sala

clicca qui

Cosa è la Sala Multisensoriale

LA SALA MULTISENSORIALE E’:

*UN AMBIENTE ACCOGLIENTE LONTANO DALLO STRESS QUOTIDIANO

*RILASSAMENTO, GIOIA, BENESSERE

*IMMAGINAZIONE, GIOCO

*IMPARARE, SCOPRIRE, DIVERTIRSI

*STIMOLARE, RITROVARE IL PROPRIO CORPO E CONOSCERSI ATTRAVERSO I PROPRI SENSI

*UN LUOGO IN CUI STARE CON SE’ STESSI O SOLIDIFICARE LE RELAZIONI AFFETTIVE (GENITORI E FIGLI, FRATELLI, AMICI…)

*INTERVENIRE NELL’AMBIENTE, SENTIRSI ABILI

*UNO SPAZIO PER MOLTE TERAPIE E INTERVENTI

Le origini di queste stanze, di questi “angoli di paradiso”, risalgono agli anni ’70 in olanda, sotto il nome di “Snoezelen®”. Non è una terapia di per sé ma un mezzo, un ambiente ideale per molte funzioni: giocare, rilassarsi, scoprire, conoscere, prevenire (ad esempio i problemi legati allo stress).

Il termine “Snoezelen®” fu coniato più di 30 anni fa dai pionieri di questo metodo, gli olandesi Hulsegge e Verheul; la parola nasce dall’unione di due vocaboli olandesi, ovvero “Snuffelen” (annusare) e “Doezelen” (sonnecchiare). La fusione di questi due concetti, ovvero di stimolo e rilassamento, rappresentano il cuore di questo ambiente: qui è possibile attivarsi, scoprire, vivere…oppure rilassarsi, fermarsi, trovare il tempo per sè.

In seguito il termine venne affiancato da sinonimi: sala multisensoriale, teatro sensoriale, sala bianca ecc..

Queste sale, molto conosciute in paesi come Germania e Olanda ma ancora poco fruibili dal grande pubblico alle nostre latitudini, sono spazi accoglienti e distensivi arricchiti da attrezzature speciali progettate per fornire stimoli di tipo sensoriale: letti ad acqua e vibrazione musicale, tubi di acqua colore e bolle, fibre ottiche, amache, lavagne luminose, proiezioni di olii e molto altro.

Originariamente progettate per l’utilizzo in ambito riabilitativo e per aumentare la qualità della vita in persone con disabilità gravi, ad oggi sono utilizzate con moltissime funzioni e scopi:  l’operatore o il terapista che la occupa e che guida la seduta può infatti svolgere un infinito numero di attività secondo le sue competenze e le richieste, dall’ambito educativo a quello di prevenzione del burn out.

Centro Sfera Bianca – Via Carvina 1 – Taverne, Ticino, Switzerland – 0041 (0)91 930 90 49